La sicurezza negli spazi confinati

ottobre 29, 2012 | pubblicato in: News, Normative | per


I
D.P.R. 14 settembre 2011 n. 177, entrato in vigore il 23 Novembre 2011, reca il regolamento per la qualificazione delle imprese operanti in ambienti sospetti di inquinamento o confinanti a norma dell’ art.6, comma 8, lettera g del D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81. Tale decreto introduce innovative misure per garantire la tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori delle imprese che operano in luoghi angusti e circoscritti quali silos, cunicoli, vasche, pozzi (“ambienti confinati“).

L’impresa R.C. Remondi, nella costante e prioritaria attenzione alla sicurezza, opera già da anni conformemente a tale decreto e nel rispetto dei requisiti richiesti, tra i quali:

  • Personale (almeno il 30%) con esperienza almeno triennale relativa a lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati.
  • Corsi di formazione ed informazione, addestramento del personale riguardo all’applicazione di procedure di sicurezza
  • Possesso di DPI, strumentazione e attrezzature di lavoro idonee e relativo addestramento ad un loro uso corretto.
  • Nessun ricorso al subappalto della lavorazione, salvo deroghe eccezionali e con il rilascio di autorizzazioni specifiche.

Un utile approfondimento della rivista Ambiente&Sicurezza sulla normativa inerente la sicurezza negli spazi confinati è infine disponibile al seguente link:

http://www.ilsole24ore.com/st/nlprofessionisti/121011/art/articolo-confinati.pdf